.
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il Gustanetwork

Via Boiane 1/A, Suzzara , MN
Valutazione:
Consigliatissimo!!
Prezzo a persona:
35.00 €
Servizio utilizzato:
ristorante
Contesto:
 
baracca con gli amici
Commenti:
(6) vai ai commenti

testapelata

ha visitato il locale il 22/05/2015 testapelata avatar
488 Recensioni scritte dal 12/09/2010 4647 Punti

Ogni tanto riesco a partecipare alla cena mensile fra colleghi, ex colleghi ed amici degli amici, quasi a farlo apposta si ritorna dal mastrocasaro Rossi, locale che ci fu consigliato una ventina d’anni fa e che, da solo o in compagnia, frequento di tanto in tanto.

Stasera siamo in otto (perché manca lancillotto diceva una vecchia pubblicità) ed appena arrivati la sorpresa di un aperitivo per festeggiare il 20° anniversario dell’apertura dell’agriturismo con tanto di sorteggio di un week end.

Quattro chiacchiere con i sempre affabili gestori e ci si mette a tavola ordinando tris di primi e ……. ma andiamo con ordine.

pappardelle al ragù di daino, al dente, doga alta, larghe come si conviene a questo tipo di pasta, ragù delicatissimo, in bianco, partenza ottima. (per la cronaca il daino è di allevamento, e Rossi ha proprio evidenziato, "il nostro daino").

Medaglioni ripieni di salsiccia e formaggio, pasta ripiena tonda e di colore rosso dato dalla rapa, ripieno dove la salsiccia la fa da padrona ed il formaggio non riesce a lenire più di tanto, un unico appunto, la cottura è fin troppo al dente.

Risotto alle rane, in bianco, sapore unico, delicatissimo, una vera sorpresa per me che dico sempre che la rana sa di pantano, con una macinata di pepe si raggiunge l’optimum.

E mentre accompagniamo il tutto con lambrusco mantovano alla spina (che lega con la cena ed anche in bocca) e qualche bottiglia d’ acqua frizzante e non, ordiniamo un assortimento di secondi.

Fritto misto di mare, solo totani, calamari e gamberetti, solita frittura leggera, solite porzioni abbondantissime.

Un paio di grigliate di carne, luganega, salsiccia, costine, braciole, proprio per gradire, ed abbiamo gradito.

Ed arriva anche quello che, per alcuni, è stato il re della serata, pesce gatto fritto, allevato nel laghetto che sorge proprio dietro al locale, della serie “pescato & fritto”.

Disamina: il pesce gatto non ha molte spine ma ha anche poca carne, ma quella poca è delicatissima, e poi il fritto è sempre un’ottima morte ed una delizia al palato; un po’ “brigoso” da mangiare, ma con pazienza ci si salta fuori.

Delle verdure a buffet abbiamo approfittato solo in parte, fagioli e cipolla, patate al forno, rape rosse, verdure grigliate, pomodori ripieni ecc.

Breve pausa e si riparte, alcuni sorbetti, alcuni tiramisù e la Torta Elvezia, che ho scoperto essere un tipico dolce mantovano, arrivato in zona assieme al pasticcere svizzero Samson Putscher, è un dolce costituito da tre dischi rotondi di pasta di mandorle, zucchero e albumi montati fatti cuocere nel forno e farcito con due strati di zabaione e cioccolato, diciamo una bomba da tutti i punti di vista.

E per finire in bellezza l’ormai famosissimo “caffè della casa”, di cui ho ampiamente parlato in una precedente recensione e che si conferma essere qualcosa di “insuperabile”.

Serata piacevole, ambiente famigliare, serata con poca affluenza, da qui si esce sempre soddisfatti.

Riguardo al conto finale non ho ben capito se qualcuno ha offerto le bevande o se è stato praticato uno sconto “amicizia & fedeltà”, in ogni caso siamo rimasti soddisfatti anche di questo.

Consigliatissimo!!

permalink a questo commento

[d.d.]
23/05/2015
Complimenti per la cena emoticonanche qui fanno ottimamente il fritto di calamari, imperdibile l'elvezia e come hai detto tu veramente insuperabile il caffè della casaemoticonemoticonemoticon
permalink a questo commento

[PIPPI]
23/05/2015
non avrai vinto anche il viaggio??? io avrei saltato il risotto alle rane...
permalink a questo commento

[nickmanofredda]
23/05/2015
Non amo gli agri,tuttavia questo mi pare di livello.anche se un agri dovrebbe mescere pietanze pronenienti dal proprio territorio,fritto di mare a Suzzara...
permalink a questo commento

[golosona]
23/05/2015
Però, fai venir l'acquolina in bocca solo a leggere, rane a parte... però quella torta elvezia, mangiata da me altrove, una bomba calorica ma anche di bontà, slurp!!!
permalink a questo commento

[testapelata]
23/05/2015
eppure il risotto alle rane è stata una "bella sorpresa"....ed io non mangio le rane fritte! il sorteggio ci sarà domani sera emoticon mai dire mai emoticon
permalink a questo commento

[testapelata]
23/05/2015
VERO NICK !!! un tempo friggevano pescina e saltarelli ora fritto di mare, ma è l'unica divagazione sul tema.